Il progetto

In una fase della storia europea in cui la crisi economica e l’esclusione sociale hanno in molti paesi emarginato parte della popolazione giovane (migranti, poveri, svantaggiati, donne) i piani per rivalutare aree urbane e spazi verdi necessitano il coinvolgimento dei giovani locali; la loro partecipazione alla creazione di luoghi di aggregazione aiuta infatti la
coesione sociale. Da questa constatazione nasce il progetto Florence Urban Jungle.

Le aree verdi possono contribuire a portare le persone ad impegnarsi per un bene comune, persone provenienti da diversi gruppi sociali che non possono normalmente interagire. Particolarmente vulnerabili all’esclusione sociale come le persone con disabilità, le minoranze etniche, i nuovi immigrati, i giovani, gli anziani e chi vive un disagio economico; per questi gruppi, il potenziale dello spazio verde è particolarmente pertinente per la coesione sociale.

Il progetto vuole promuovere la coesione sociale e l’impegno ad una cittadinanza attiva dei giovani e al recupero in forma positiva degli spazi proponendo attività semplici e replicabili nei propri contesti per la realizzazione e la cura di spazi di socializzazione all’aperto utilizzando in modo preminente il verde urbano. Per questo si intende realizzarà uno scambio di una settimana (1-8 Aprile 2017) a Firenze coinvolgendo 26 giovani provenienti da Italia, Spagna, Lituania, Lettonia e Slovacchia.

Durante lo scambio i partecipanti elaboreranno e realizzeranno con i gruppi di studenti, gestori di orti sociali, collettivi studenteschi fiorentini alcuni interventi in spazi inutilizzati o degradati nei contesti universitari e cittadini. Inoltre verranno coinvolte anche altre organizzazioni come centri per rifugiati e migranti, ONG centri educativi proprio per dare risalto all’aspetto inclusivo della realizzazione di spazi per la coesione sociale da parte di chi la città la vive tutti i giorni, e come questa attività possa essere un ponte tra le persone permettendo loro di conoscersi.

  • florence urban jungle - youth exchange - eramsus+